Scuola Paritaria

Cos'e' una scuola paritaria
Si definisce "scuola paritaria" una scuola gestita da Enti con personalità giuridica diversi dallo Stato, e che risponda a criteri e standard definiti dal Ministero della Pubblica Istruzione. La scuola paritaria svolge un servizio pubblico, improntato ai principi costituzionali ed è aperta a tutti.

La nostra Scuola, è una scuola Paritaria cattolica e salesiana.

Perché si paga la retta
Le scuole paritarie non ricevono dallo Stato contributi o finanziamenti di alcun genere per cui devono provvedere in proprio alla retribuzione degli insegnanti, del personale ausiliario e a tutto ciò che la gestione di una scuola normalmente richiede. Questo fa sì che uno degli aspetti che - purtroppo - differenziano la scuola paritaria rispetto alla scuola statale sia la necessità per gli studenti di pagare una retta.

Senza le rette pagate dagli studenti una scuola paritaria non potrebbe dunque sopravvivere

Per venire incontro sul piano economico alle famiglie che scelgono la scuola non statale, esistono delle forme di sostegno previste dallo Stato, dalla Regione e dalle singole scuole: è bene conoscerle.

Buono scuola regionale:
E' un contributo previsto dalla Legge regionale 19 gennaio 2001, n.1, nell'ambito della completa applicazione delle norme in materia di diritto allo studio, a totale o parziale copertura delle spese effettivamente sostenute a partire da quelle d'iscrizione, di acquisto di testi e sussidi scolastici, di frequenza e di sostegno dei disabili.
Per avere altre informazioni relative a chi è rivolto, a quanto ammonta e come chiederlo, si suggerisce di andare a visitare il sito della Regione Veneto: http://www.regione.veneto.it nella sezione: Organizzazione Regionale/Uffici Relazioni con il Pubblico/Buono scuola

Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo
E' un contributo previsto dalla legge finanziaria statale (con un ulteriore contributo della Regione Veneto) per l'acquisto dei libri di testo. Per avere ulteriori informazioni relative a chi è rivolto, a quanto ammonta e come chiederlo, si suggerisce di andare a visitare il sito della Regione Veneto: http://www.regione.veneto.it

Agevolazione interna
Nella fedeltà al carisma di don Bosco, il nostro Istituto vuole dare la possibilità di accedere alla scuola a qualunque giovane lo desideri per cui gli studenti di disagiate condizioni economiche e meritevoli, possono chiedere di usufruire di agevolazioni. Trattandosi tuttavia di un aggravio per l'Istituto, il genitore dovrà presentare, entro e non oltre il 30 giugno precedente l'inizio dell'anno scolastico, motivata domanda scritta di riduzione della retta annuale corredata da modello ISEE** in corso di validità e da proposta dell'importo massimo mensile sostenibile dalla famiglia. Il Consiglio della casa si riserva di valutare le singole domande e di rispondervi in base al budget disponibile per tale scopo e a criteri di scelta da esso definiti.

(A completamento dell'informazione vedi la sezione Solidarietà DB)

* Solo la scuola primaria riceve il contributo ministeriale di parifica che tuttavia non copre tutti i costi da sostenere.
** L'Indicatore Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.) è il reddito - calcolato secondo criteri unificati a livello nazionale - al netto dell'IRPEF, con alcune detrazioni in base al numero dei componenti del nucleo familiare e all'entità delle spese scolastiche complessivamente gravanti sul nucleo medesimo. Per il calcolo del I.S.E.E. ci si può rivolgere all'INPS, al Comune o ai C.A.F. (Centri Assistenza Fiscale) accreditati